-

Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.30  
solo lunedì e giovedì dalle 14.00 alle 16.00
  
 

Ti trovi qui:

Homepage

appuntamenti

No alla chiusura del Comune di Padova ai giornalisti

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

"No alla chiusura del Comune di Padova ai giornalisti". Il presidente dell'Ordine dei giornalisti del Veneto, Gianluca Amadori, si dichiara sconcertato e preoccupato di fronte alla decisione assunta dal Comune di Padova - comunicata dal direttore generale Lorenzo Traina - di 'blindare' il Municipio per limitare l'accesso alla stampa, da sempre libera di entrare nella casa dei cittadini per sapere e raccontare cosa accade. 

"E' incredibile apprendere che la principale preoccupazione del sindaco leghista Massimo Bitonci non sia quella di dedicarsi ad affrontare e risolvere i problemi della città, ma piuttosto di impedire che gli operatori dell'informazione possano fare il proprio lavoro in piena libertà e autonomia: lo invito a ripensarci, per garantire quella trasparenza di cui il suo partito, a parole, si è sempre fatto difensore - dichiara Amadori - Il sindaco viene scelto dai cittadini per amministrare la città ed è suo diritto regolare l'accesso a Palazzo Moroni, ma ha anche il dovere di trasparenza, ed è tenuto ad assicurare la libertà di cronaca e di critica. L'accesso ai giornalisti deve essere garantito sempre e non soltanto alle conferenze stampa, dove vengono diramate le notizie ufficiali. Essere disponibili dovrebbe essere una prerogativa di tutti i sindaci: non si capisce di cosa abbia paura il sindaco Bitonci!"  

L'iniziativa di chiusura del sindaco di Padova nei confronti della stampa segue le orme di quella intrapresa un anno fa dall'allora neo sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, che cercò di limitare in modo analogo l'accesso dei giornalisti a Ca' Farsetti. Nel giro di pochi mesi, però, in laguna i divieti di accesso e stazionamento sono stati di fatto aboliti.

Amministrazione trasparente

Alla sezione Trasparenza >>

Quote Albo 2017

Dal 1 febbraio più mora e spese 
ProfessionistiPubblicisti 110€ (pensionati vecchiaia o invalidità 55€)
PraticantiGiornalisti Stranieri 110€
Iscritti
Elenco Speciale 180€
Autocertificazione Pensionati
Ordine giornalisti del Veneto
C/C Bancario Crédit Agricole FriulAdria IBAN IT82I 05336 02045 000046578489 - BIC BPPN IT 2P 327
C/C Postale IBAN IT38B 07601 02000 000059179259 intestato a Ordine dei Giornalisti del Vene
to

giornalismo e responsabilità

Lettera aperta sul futuro dell'informazione e della professione. Qui commenti e proposte. Vuoi intervenire? Scrivi alla segreteria