-

Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.30  
solo lunedì e giovedì dalle 14.00 alle 16.00
  
 

Ti trovi qui:

Homepage >> Premi giornalistici >> Premio Paolo Rizzi. Settima edizione a Stefano Ferrio

AVVISO

GIORNI CHIUSURA UFFICIO:

2 novembre 2018
27-28 dicembre 2018

appuntamenti

Premio Paolo Rizzi. Settima edizione a Stefano Ferrio

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Nella cornice di un’antica vigna murata incastonata nella laguna veneziana, a Mazzorbo, si è svolta sabato 8 ottobre la cerimonia di assegnazione del Premio giornalistico intitolato a Paolo Rizzi, giornalista e critico d’arte del Gazzettino (Venezia 1932-2007).
Agli interventi di introduzione di Gianluca Bisol, “padrone di casa”, di Rina Dal Canton Presidente dell’Associazione promotrice del Premio e del Presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto, Gianluca Amadori, sono seguiti i momenti focali dell’incontro: la presentazione dei giornalisti finalisti (una terna scremata da un concorso aperto a tutti gli iscritti dell’Ordine nazionale), e quella del Premio “alla carriera”, Isabella Bossi Fedrigotti, scrittrice (vincitrice del Premio Campiello 1991) e giornalista, attualmente al Corriere della Sera.
Gli scambi, condotti da Vittorio Pierobon, vice-direttore del Gazzettino, qui in veste di Presidente di Giuria, hanno coinvolto il pubblico nella conoscenza dei tre articoli finalisti e dei loro autori (Stefano Ferrio, Marina Lucchin, Alessandro Macciò) e in quella della scrittrice, prima donna a ritirare, dopo Alvise Zorzi, Virgilio Boccardi, Michelangelo Bellinetti, Gianantonio Stella, Francesco Jori, Massimo Fini, il prestigioso riconoscimento veneziano “alla carriera”.
La parte conclusiva ha visto, a seguire dell’intervento di Damiano Rizzi che ha presentato la giornalista Silvia Zanardi (menzione speciale della Giuria), lo scrutinio dei voti precedentemente depositati in un urna dai sette componenti della Giuria dei giornalisti composta, oltre che da Vittorio Pierobon, dal critico d’arte Enzo Di Martino, da Leopoldo Pietragnoli, rappresentante dell’Ordine dei giornalisti, da Ivo Prandin (rappresentato da un voto in delega) e, da Damiano Rizzi, Anna Sandri (del gruppo Finegil – L’Espresso), Alessandro Zangrando (Corriere del Veneto).
La suspense dell’attesa è stata rotta dall’annuncio del vincitore, Stefano Ferrio, (Vicenza 1956), giornalista professionista dal 1987, ma anche attore, autore e docente di Storia della radio e della televisione.
Il suo articolo, pubblicato da Venerdì di Repubblica, trae spunto dall’affascinante e sorprendente legame tra la storia ( e la leggenda ) di un piccolo paese del vicentino (Lusiana) e dieci ragazzi che hanno intrapreso altrettante carriere di successo nel mondo.
Ferrio ha vinto di misura (4 voti contro tre) sul più giovane collega Alessandro Macciò. A quest’ultimo è andata la menzione speciale dell’Ordine dei giornalisti del Veneto. A Marina Lucchin la menzione e l’omaggio de Il Gazzettino.
La manifestazione è stata condotta davanti a circa 120 invitati da Luca Colombo, giornalista Rai, fin dalla prima ora voce e volto di un appuntamento che ha saputo in questi anni onorare il giornalismo culturale della carta stampata.
Tra gli ospiti particolari della giornata l’A.D. del Gazzettino Franco Fontana, l’imprenditore Luigino Rossi, gli artisti Gianmaria Potenza e Renato Varese.
Tra i sostenitori del Premio, patrocinato da Comune di Venezia, Regione Veneto, Ordine dei giornaliste del Veneto e da Il Gazzettino, l’Associazione Veneziana Albergatori, l’azienda vitivinicola Bisol, Venissa Wine Resort, SKAL International Club Venezia, le compagnie di trasporto Alilaguna e MarcoPolo; la Vetreria artistica Archimede Seguso.
Info: premio Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Amministrazione trasparente

Alla sezione Trasparenza >>

Testo unico dei doveri del giornalista

Consulta

Quote Albo 2018

Dal 1 febbraio più mora e spese 
ProfessionistiPubblicisti 120€ (pensionati vecchiaia o invalidità 60€)
PraticantiGiornalisti Stranieri 120€
Iscritti
Elenco Speciale 190€
Autocertificazione Pensionati
Ordine giornalisti del Veneto
C/C Bancario Crédit Agricole FriulAdria IBAN IT82I 05336 02045 000046578489 - BIC BPPN IT 2P 327
C/C Postale IBAN IT38B 07601 02000 000059179259 intestato a Ordine dei Giornalisti del Vene
to

giornalismo e responsabilità

Lettera aperta sul futuro dell'informazione e della professione. Qui commenti e proposte. Vuoi intervenire? Scrivi alla segreteria