-

Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.30  
solo lunedì e giovedì dalle 14.00 alle 16.00
  
 

Ti trovi qui:

Homepage

AVVISO

GIORNI CHIUSURA UFFICIO:

27-28 dicembre 2018

appuntamenti

Formazione, obbligo per tutti gli iscritti

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Vademecum pratico: chi rientra nelle ipotesi di esenzione deve formalizzare apposita richiesta per evitare le sanzioni


Gentile collega,

dallo scorso anno è iniziato il secondo triennio formativo che si concluderà il 31 dicembre del 2019.

La formazione è stata resa obbligatoria per tutti gli iscritti ad un Albo professionale - e dunque anche per i giornalisti professionisti, e pubblicisti - dal Dpr 137/2012 (Regolamento recante riforma degli ordinamenti professionali, a norma dell'art. 3, comma 5, del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n. 148 (G.U. n. 189 del 14 agosto 2012).

 

 

Le modalità di applicazione della legge sono definite dal

 

Regolamento pubblicato nel Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 10 del 31 maggio 2016.

 

 

60 CREDITI NEL TRIENNIO 

 

 

Ciascun giornalista iscritto all'Albo professionale è tenuto ad acquisire 60 crediti in ciascun triennio (con un minimo di 15 annuali) di cui almeno 20 derivanti da eventi deontologici.

 

 

CORSI ONLINE
I crediti possono anche essere interamente conseguiti seguendo gli eventi formativi on-line, disponibili sulla piattaforma Sigef

 

http://sigef-odg1.lansystems.it

 

CREDITI ECCEDENTI
Non è possibile riportare nel computo dei crediti di un triennio quelli eccedenti maturati nel triennio precedente. Dunque se nel primo triennio fossero stati acquisiti 70 crediti, cioè 10 in più dei 60 previsti, l'eccedenza non potrà essere utilizzata a credito nel secondo triennio.

ISCRITTI DA PIU' DI 30 ANNI
Gli iscritti all’Albo da più di 30 anni che svolgono attività giornalistica, a qualsiasi titolo, sono tenuti ad assolvere l’obbligo formativo limitatamente all’acquisizione di 20 crediti deontologici nel triennio.

Per i professionisti, la decorrenza di iscrizione all’Albo va calcolata retroattivamente, tenendo conto dell’ eventuale precedente iscrizione all’Elenco dei pubblicisti.

PENSIONATI
I giornalisti pensionati sono tenuti all'obbligo formativo come tutti gli altri giornalisti iscritti all'Albo ma soltanto se svolgono ancora attività giornalistica. I pensionati che non svolgono attività giornalistica sono tenuti a comunicarlo a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per ottenere l’esenzione dall’obbligo formativo. L’eventuale successiva ripresa dell’attività va ugualmente comunicata all’Ordine.

DECORRENZA DELL'OBBLIGO FORMATIVO
L’obbligo di formazione decorre dal 1 gennaio successivo alla data di iscrizione all’Albo: dunque un collega iscritto nel 2018 dovrà iniziare a frequentare i corsi a partire dal 2019 e sarà tenuto ad acquisire complessivamente 40 crediti (60 crediti meno i 20 relativi al 2017), di cui un terzo deontologici (14 crediti per arrotondamento).

ESENZIONI
Ricapitolando: la formazione è obbligatoria per tutti gli iscritti all’Albo (elenco Professionisti e Pubblicisti), con esclusione:

- di coloro che sono in quiescenza e non svolgono alcuna attività giornalistica;

- di coloro che sono iscritti all’Albo da più di trent’anni e non svolgono alcuna attività giornalistica: in questo caso, ogni anno, si dovrà inviare all’Ordine la comunicazione di non attività. In mancanza di quest’ultima, la piattaforma Sigef provvederà automaticamente  ad inserire il nominativo tra coloro che sono obbligati alla formazione.

Esenzioni temporanee possono essere richieste nei seguenti casi:

·  Maternità o congedo parentale;
·  Malattia grave, infortunio e altri casi di documentato impedimento derivante da accertate cause oggettive;
·  Assunzione di cariche elettive per le quali la vigente legislazione preveda la possibilità di usufruire di aspettativa dal lavoro per la durata del mandato e limitatamente ad esso.

RICHIESTE DI ESENZIONE

Le richieste di esenzione devono essere formalizzate ogni anno, inoltrando apposita domanda, debitamente motivata e documentata, alla segreteria dell'Ordine, al seguente indirizzo mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

I colleghi sono tenuti a comunicare tempestivamente l'avvenuto pensionamento e l'eventuale assenza di attività giornalistica: in caso contrario saranno inseriti tra i giornalisti tenuti all'obbligo formativo.

ISCRIZIONI AI CORSI

Iscrizioni e disdette ai corsi di formazione sono possibili soltanto attraverso la piattaforma Sigef http://sigef-odg1.lansystems.it

ENTI TERZI

L’iscrizione ai corsi promossi dagli Enti terzi avviene tramite la piattaforma Sigef (Sezione Enti terzi) ma le eventuali informazioni operative e i dettagli organizzativi relativi agli stessi devono essere richieste direttamente agli enti organizzatori, non alla segreteria dell’Ordine dei giornalisti del Veneto, che non viene coinvolta nelle procedure necessarie per l’accreditamento, di cui si occupa esclusivamente l’Ordine nazionale.

RILEVAZIONE PRESENZE

Per la rilevazione delle presenze è necessario portare con sè la stampa della mail di conferma dell’iscrizione nella quale è riportato un codice a barre (i lettori non leggono i codici da smartphone o tablet).

MASSIMO RITARDO CONSENTITO

IN ENTRATA:15 minuti;

USCITA ANTICIPATA CONSENTITA

AL MASSIMO 15 minuti.

Nel caso di ritardo o uscita superiore ai 15 minuti, non potranno essere attribuiti i crediti.

BLACK LIST

Il giornalista che si iscrive ad un evento formativo e non si presenta (dimenticando di disdire l’iscrizione attraverso la piattaforma Sigef), viene automaticamente inserito dal sistema, dopo due assenze, in una “black list” che gli impedisce di prenotare altri eventi formativi. Per ottenere lo “sblocco” è necessario inviare una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  per giustificare il motivo dell’assenza e della mancata cancellazione. 

 

 

La black list è stata decisa dall’Ordine nazionale in quanto i numerosi giornalisti che si iscrivono per poi non frequentare i seminari, tolgono la possibilità ad altri colleghi di partecipare alle iniziative di formazione. Nel caso in cui la mancata cancellazione dell’iscrizione tramite Sigef sia dovuta al fatto che l’impedimento è insorto all’ultimo momento, è consigliabile avvisare la Segreteria inviando una mail.

 

 

Amministrazione trasparente

Alla sezione Trasparenza >>

Testo unico dei doveri del giornalista

Consulta

Quote Albo 2018

Dal 1 febbraio più mora e spese 
ProfessionistiPubblicisti 120€ (pensionati vecchiaia o invalidità 60€)
PraticantiGiornalisti Stranieri 120€
Iscritti
Elenco Speciale 190€
Autocertificazione Pensionati
Ordine giornalisti del Veneto
C/C Bancario Crédit Agricole FriulAdria IBAN IT82I 05336 02045 000046578489 - BIC BPPN IT 2P 327
C/C Postale IBAN IT38B 07601 02000 000059179259 intestato a Ordine dei Giornalisti del Vene
to

giornalismo e responsabilità

Lettera aperta sul futuro dell'informazione e della professione. Qui commenti e proposte. Vuoi intervenire? Scrivi alla segreteria