-

Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.30  
solo lunedì e giovedì dalle 14.00 alle 16.00
  
 

Ti trovi qui:

Homepage

GIORNI CHIUSURA UFFICIO:

dal 3 al 25 agosto 2019 compresi
22 novembre 2019
27 e 30 dicembre 2019

appuntamenti

Par condicio, alcuni chiarimenti su tempistica e territorialità

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

L’Ordine dei Giornalisti del Veneto ha ricevuto richiesta di chiarimenti, da parte di alcuni Enti Locali, riguardo all’interpretazione dell’art.9 della legge 28/2000 (Disposizioni per la parità di accesso ai mezzi di informazione durante le campagne elettorali e referendarie e per la comunicazione politica), che recita: “Dalla data di convocazione dei comizi elettorali e fino alla chiusura delle operazioni di voto è fatto divieto a tutte le amministrazioni pubbliche di svolgere attività di comunicazione ad eccezione di quelle effettuate in forma impersonale ed indispensabili per l'efficace assolvimento delle proprie funzioni”.

I dubbi riguardano sia l’ambito di applicazione temporale (se fino al ballottaggio) che territoriale dei divieti.
Per quanto riguarda l’applicazione temporale, la Nota dell’Ufficio comunicazione politica e conflitti di interesse del 20 marzo 2012 (prot. n. 13136) in riscontro alla richiesta del Dipartimento per l’informazione e l’editoria presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, precisa che “fino alla data prevista per la votazione per gli eventuali ballottaggi per l’elezione diretta dei sindaci, in cui si chiuderanno le operazioni di voto, è fatto divieto a tutte le amministrazioni pubbliche di svolgere attività di comunicazione, ad eccezione di quelle effettuate in forma impersonale e indispensabili per l’efficace assolvimento delle proprie funzioni”.
Interviene però a mitigare la norma l’applicazione territoriale: “Sebbene la formulazione dell’art. 9 non consenta di individuare alcuna distinzione, sotto il profilo dell’estensione del divieto, a seconda che la pubblica amministrazione sia interessata o meno dalla competizione elettorale in corso di svolgimento, l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom), nel caso di consultazioni elettorali di carattere locale, ha ritenuto che “il divieto di comunicazione istituzionale di cui all’art. 9 trovi utile applicazione esclusivamente con riferimento alle amministrazioni pubbliche negli ambiti territoriali interessati dalle consultazioni amministrative”.
L’Agcom estende il divieto agli enti locali territorialmente confinanti a quelli nei quali si svolgono le consultazioni elettorali, ravvisando “l’esigenza di assicurare l’imparzialità nella promozione di iniziative di comunicazione al fine di evitare il determinarsi di situazioni di valenza indirettamente propagandistica”.
 

Amministrazione trasparente

Alla sezione Trasparenza >>

Testo unico dei doveri del giornalista

Consulta

Quote Albo 2019

Dal 1 febbraio più mora e spese 
ProfessionistiPubblicisti 120€ (pensionati vecchiaia o invalidità 60€)
PraticantiGiornalisti Stranieri 120€
Iscritti
Elenco Speciale 190€
Autocertificazione Pensionati
Ordine giornalisti del Veneto
C/C Bancario Crédit Agricole FriulAdria IBAN IT82I 05336 02045 000046578489 - BIC BPPN IT 2P 327
C/C Postale IBAN IT38B 07601 02000 000059179259 intestato a Ordine dei Giornalisti del Vene
to

raccomandazioni

Le raccomandazioni dell'Ordine dei Giornalisti