Carlo Verna nuovo presidente del Cnog

Stampa

Faustini nel Consiglio di disciplina nazionale

Carlo Verna è il nuovo presidente del Consiglio nazionale dell'Ordine dei giornalisti. È stato eletto ieri a Roma, al primo turno, nel corso della riunione di insediamento del nuovo Consiglio dopo la tornata elettorale dei primi di ottobre, ottenendo 46 voti su 59 votanti, «andando ben oltre - recita una nota pubblicata sul sito web dell'Odg - la maggioranza qualificata dei tre quinti richiesta».


Nella seduta di insediamento del nuovo Consiglio nazionale sono stati eletti anche la vicepresidente, la pubblicista toscana Elisabetta Cosci (prima donna a rivestire questa carica); il nuovo segretario, il professionista romano Guido D'Ubaldo; mentre il professionista Nicola Marini è stato eletto per la quarta volta tesoriere.

Carlo Verna, 59 anni, napoletano in forza al Tg Campania della Rai nonché voce storica di "Tutto il calcio minuto per minuto" e del nuoto, dopo la laurea con lode in giurisprudenza all'Università Federico II nel 1981, ha vinto, nello stesso anno, il concorso per una borsa di studio in Rai, dove è stato definitivamente assunto nel 1986 ai servizi giornalistici, dopo esperienze anche come programmista-regista.
Giornalista pubblicista dal 1977 e professionista dal 1987, è stato iscritto anche all'albo degli avvocati e dei procuratori legali di Napoli. È stato segretario dell'Usigrai dal 2006 al 2012 e vicedirettore della Tgr Rai per poco più di un anno e mezzo fino ad agosto 2015.
Tra i riconoscimenti ottenuti, nel 2012 il premio Coni-Ussi come miglior giornalista radiofonico dell'anno e, nel 2013, la targa Provenzali dell'Unione nazionale cronisti.

Gianni Faustini, presidente emerito dell’Ordine nazionale dei giornalisti ha attraversato, da giornalista, le fasi cruciali della storia dell’Ordine e ha dato un importante contributo alla deontologia professionale. La Carta dei doveri del giornalista è stata approvata l’8 luglio 1993 dal Consiglio nazionale da lui presieduto (dal 3 febbraio 2016 la Carta è stata inglobata nel Testo unico dei doveri del giornalista). Nato a Trento nel 1935, laureato in Storia contemporanea a Pavia, giornalista professionista dal 1962.