Ti trovi qui

Home > Premi giornalistici > PREMIO PARISE A LISA IOTTI, ANTONIO ARMANO E ANTONIO CASTALDO

PREMIO PARISE A LISA IOTTI, ANTONIO ARMANO E ANTONIO CASTALDO

Venerdì 20 Dicembre 2019

La cerimonia di consegna del Premio Parise per il Reportage, edizione 2019, si è svolta il 28 settembre sul palco del Teatro Comunale di Treviso: premiati Lisa Iotti di PresaDiretta, Antonio Armano di Millennium de Il Fatto Quotidiano e Antonio Castaldo di 7 del Corriere della Sera. A Paolo Berizzi di Repubblica, il premio speciale per i giornalisti minacciati. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella anche quest’anno ha voluto testimoniare la propria vicinanza al Premio Goffredo Parise per il Reportage conferendo una medaglia quale suo premio di rappresentanza. 

Dedicato al grande autore veneto e giornalista Goffredo Parise, il Premio è un’iniziativa culturale promossa dal Comune di Salgareda il cui sindaco, Andrea Favaretto, ne è il presidente. É ideata e diretta artisticamente da Antonio Barzaghi con la direzione organizzativa di Maria Rosaria Nevola. Il Premio è sostenuto dal Comune di Ponte di Piave e dalla Città di Treviso, oltre che dalla Regione del Veneto. Ha il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Provincia di Treviso, del Touring Club Italiano, dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto e dell’Associazione Ossigeno per l’Informazione.  
La giuria – presieduta da Ilaria Crotti e composta da Corrado Augias, Toni Capuozzo, Franco Iseppi e Lorenzo Viganò – ha emanato verdetti unanimi, coadiuvata dall’Associazione Ossigeno per l’Informazione relativamente alla sezione speciale.


SEZIONE A – REPORTAGE TELEVISIVI

Lisa Iotti è stata premiata per “Iperconnessi”, il servizio televisivo andato in onda con PresaDiretta su Rai Tre il 15 ottobre 2018, dedicato alla capacità di comprendere, ragionare e memorizzato nella società digitale, dove le persone sono impegnate a saltare da un link all'altro e riescono a prestare mediamente appena 40 secondi di attenzione a quello che hanno davanti allo schermo.

SEZIONE B – REPORTAGE SU QUOTIDIANI E PERIODICI
Antonio Armano e Antonio Castaldo si sono aggiudicati a pari merito la seconda sezione del Premio, dedicata ai reportage su quotidiani e periodici. Il primo nel novembre 2018 ha firmato “I barconi dell’asfalto: dall’Ucraina a Brescia sul bus delle badanti”, pubblicato su Millennium de Il Fatto Quotidiano. Il secondo è l’autore di “Sulle tracce di Olmi nel bosco di Buzzati”, servizio pubblicato il 22 novembre 2018 sulle pagine del magazine del Corriere della Sera 7.

SEZIONE C – PREMIO SPECIALE FUORI CONCORSO RISERVATO A GIORNALISTI VITTIME DI INTIMIDAZIONI E ABUSI
La scelta della giuria, affiancata dall’Associazione Ossigeno (OSservatorio Su Informazioni Giornalistiche E Notizie Oscurate) per l’Informazione, è stata di conferire questo Premio dedicato ai giornalisti particolarmente esposti e sottoposti a intimidazioni e minacce per le loro inchieste coraggiose a Paolo Berizzi del quotidiano la Repubblica, autore di cronache e libri che descrivono professionalmente l’evoluzione di importanti fenomeni politici e sociali, minacciato per le inchieste su organizzazioni neofasciste, parafasciste e neonaziste attive in Italia. 


PREMIO RISERVATO AGLI STUDENTI DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI SECONDO GRADO DELLA PROVINCIA DI TREVISO
Questa prima edizione aveva come argomento “La distrazione digitale” ed è stata rivolta a quattro istituti della Marca: in città il liceo scientifico Leonardo Da Vinci, il liceo Duca degli Abruzzi e l’istituto tecnico economico Riccati, in provincia il collegio Brandolini Rota di Oderzo. I reportage sono stati esaminati dalla stessa prestigiosa giuria del Premio Parise.
Per la sezione “messaggio culturale” ha vinto la classe 4a A del liceo Scienze umane Duca degli Abruzzi; per la sezione “strutture formali” si è aggiudicato la vittoria un gruppo di quattro studenti dell’istituto Brandolini Rota di Oderzo.

 

SIGef

Quote Albo 2020

Dal 1 febbraio più mora e spese 
Professionisti e Pubblicisti 120€ (pensionati vecchiaia o invalidità 60€)
Praticanti e Giornalisti Stranieri 120€
Iscritti Elenco Speciale 190€
Autocertificazione Pensionati
Ordine giornalisti del Veneto
C/C Bancario Crédit Agricole FriulAdria IBAN IT82I 05336 02045 000046578489 - BIC BPPN IT 2P 327
C/C Postale IBAN IT38B 07601 02000 000059179259 intestato a Ordine dei Giornalisti del Veneto