Ti trovi qui

Home

PEC, 30 giorni per mettersi in regola. Poi la sospensione dall'Albo

Venerdì 31 Luglio 2020

 


I colleghi che non si sono ancora dotati di indirizzo di Posta elettronica certificata (Pec) o non lo hanno ancora comunicato alla segreteria dell'Ordine, sono invitati a farlo entro 30 giorni scrivendo via mail a  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ; o via  pec a   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Il D.L. 76/2020, già pubblicato in Gazzetta Ufficiale, ha stabilito, infatti, che l'Ordine è tenuto a sospendere dall'Albo professionale tutti gli inadempienti all'obbligo della Pec (obbligo in vigore dal 2009). La sospensione cesserà soltanto dopo l'avvenuta comunicazione dell'indirizzo Pec. Si ricorda che i giornalisti sospesi non possono svolgere attività professionale di alcun tipo, compresa la direzione di testate, e che la sospensione può avere ripercussioni negative su eventuali contratti di lavoro in essere e sui versamenti previdenziali.

 

SIGef

Quote Albo 2020

Dal 1 febbraio più mora e spese 
Professionisti e Pubblicisti 120€ (pensionati vecchiaia o invalidità 60€)
Praticanti e Giornalisti Stranieri 120€
Iscritti Elenco Speciale 190€
Autocertificazione Pensionati
Ordine giornalisti del Veneto
C/C Bancario Crédit Agricole FriulAdria IBAN IT82I 05336 02045 000046578489 - BIC BPPN IT 2P 327
C/C Postale IBAN IT38B 07601 02000 000059179259 intestato a Ordine dei Giornalisti del Veneto