Ti trovi qui

Home

Primo Piano

Altre Notizie

Sciopero di tre giorni: Ordine e Sindacato giornalisti del Veneto a fianco dei collaboratori del Messaggero di Roma

Venerdì 10 Luglio 2020

#nonvalgo7euro: no al taglio unilaterale di compensi già al limite della sogli adi sopravvivenza. Sindacato e Ordine dei giornalisti del Veneto esprimono solidarietà ai collaboratori giornalisti non dipendenti del Messaggero di Roma da oggi venerdì 10 luglio in sciopero per tre giorni fino domenica 12 luglio.

L’astensione dal lavoro è stata decisa dall’Assemblea dei giornalisti non dipendenti del quotidiano edito da Caltagirone (lo stesso che pubblica Il Gazzettino) che si è costituita nella sede della Fnsi sotto l’egida della Commissione lavoro autonomo nazionale (Clan) della stessa Federazione nazionale della stampa italiana, e che lo scorso 23 giugno aveva dichiarato lo stato di agitazione chiedendo inutilmente un tavolo di confronto. 

Leggi tutto

 

“Riaprire le redazioni per un vero rilancio dell’informazione”

Sabato 04 Luglio 2020

Anche durante l'emergenza coronavirus i giornalisti veneti hanno garantito l'informazione ai cittadini, e lo hanno fatto con precisione, rigore, con la consueta passione e non pochi sacrifici personali. Ora chiedono agli editori di investire sulla qualità, abbandonando la strada intrapresa negli ultimi anni, finalizzata ad inseguire un unico obiettivo: ottenere risparmi ad ogni costo, anche deprimendo il prodotto editoriale

Leggi tutto

   

Ordine, assemblea di bilancio il 27 Luglio a Mestre

Sabato 27 Giugno 2020

L'assemblea annuale dell'Ordine regionale dei giornalisti del Veneto per l'approvazione del bilancio avrà luogo lunedì 27 luglio 2020, alle 9.30, a Mestre - Venezia (via Forte Marghera 191) nella sala del Centro Congressi Città Metropolitana.

L’assemblea - inizialmente prevista a fine marzo e poi rinviata per l'emergenza Covid 19 -  si svolgerà nel rispetto delle norme per evitare il diffondersi del coronavirus: di conseguenza all’interno della sala sarà obbligatorio indossare la mascherina e igienizzare le mani con il liquido messo a disposizione all’ingresso. Poiché è necessario evitare assembramenti e rispettare le distanze di sicurezza, non sarà possibile procedere alla consegna dei tradizionali premi. I vincitori del Premio alla Carriera, del Premio Under 35 - Claudia Basso, della borsa di studio intitolata a Massimiliano Goattin, del Premio “Pino Amadori”, saranno annunciati nel corso della cerimonia (assieme ai nominativi dei
giornalisti premiati per i 40, 50 e 60 anni di iscrizione e dei neo professionisti) ma i riconoscimenti saranno loro inviati a domicilio: tutti saranno festeggiati di persona non appena la situazione si sarà normalizzata.

Leggi tutto

 

Formazione, da settembre si riparte con gli eventi in presenza

Venerdì 26 Giugno 2020

Dopo quattro mesi di stop a causa del Covid, l’Ordine dei Giornalisti del Veneto ha ripreso la programmazione dei corsi di formazione continua che ufficialmente avrà inizio a settembre. Si è iniziato con il recupero degli appuntamenti annullati da marzo a giugno, provvedendo a riformulare titoli, argomenti, date e luoghi di svolgimento, in attesa di individuare altre tematiche da concretizzare in corsi di formazione. L’Ordine Nazionale ha già approvato quattro seminari che riportiamo di seguito.

L’iscrizione ai corsi avviene solo attraverso la piattaforma Sigef http://sigef-odg1.lansystems.it.

L’elenco completo degli appuntamenti è disponibile sul nostro sito. 

Leggi tutto

   

Bandiere nazifasciste e diritto di cronaca: solidarietà di Ordine e Sindacato ai giornalisti minacciati

Sabato 20 Giugno 2020

Due giornalisti colpevoli di aver fatto il loro mestiere di cronisti: ed ecco minacce e insulti di marca nazifascista. Ai due colleghi, una de il Gazzettino, l’altro de La Nuova Venezia, la solidarietà di Ordine e Sindacato giornalisti del Veneto.

Succede a Campolongo Maggiore in provincia di Venezia. Una famiglia che non nasconde il suo credo hitleriano e mussoliniano e che lo ostenta in maniera visibile a tutti, issando in giardino la bandiera del Terzo Reich. E lo fa guarda caso a ridosso del 2 giugno Festa della Repubblica.

Alcuni cittadini si indignano, il caso approda in consiglio comunale, attraverso il consigliere di opposizione Stefano Molena – segretario della locale sezione Pd – e diventa una notizia rilanciata sui quotidiani locali. Fino a rimbalzare a Roma con prese di posizione, fra gli altri, dei parlamentari Pellicani e Fiano.

Gli irriducibili non senza mugugni abbassano il vessillo, e lo sostituiscono con quello della Repubblica ma Serenissima. Fino a ieri. Quando al Leone di San Marco viene affiancato ancora lo stendardo hitleriano.

Il Gazzettino oggi lo segnala ed ecco le intimidazioni: i componenti del nucleo familiare si presentano sotto casa di Molena, lo insultano e lo minacciano e lo accusano di nascondersi dietro i giornalisti “tanto sappiamo dove abitano” gridano facendo il loro nome con tanto di epiteti volgari.

L’attacco “squadrista” dura una decina di minuti con frasi e aggettivi i irripetibili e a nulla serve l’invito ad abbassare i toni fatto più volte da Molena preoccupato per la madre inferma ultranovantenne che abita con lui. I tre se ne vanno solo quando l’esponente del Partito democratico prende il cellulare per chiamare i carabinieri. Quindi Molena, passata la paura, si reca alla stazione dell’Arma della vicina Campagna Lupia e presenta dettagliata denuncia, non prima di aver avvisato i due cronisti. I quali, inutile dirlo, sono piuttosto preoccupati della piega della vicenda anche perché la famiglia in questione pare non sia nuova a eplosioni di violenza.

 

Elezioni Ordine, Carlo Bartoli candidato alla presidenza del Cnog

Giovedì 18 Giugno 2020

Si è svolta a Roma, giovedi 18 giugno, nella Sala della Protomoteca in Campidoglio a Roma, la presentazione della candidatura di Carlo Bartoli a presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, in vista dell’appuntamento elettorale per il rinnovo delle cariche, in programma nelle prime due domeniche di ottobre (la convocazione ufficiale delle elezioni è attesa a giorni). Bartoli, attuale presidente dell’Ordine regionale della Toscana, ha illustrato una bozza di programma da attuare nei prossimi anni, mettendo le sue proposte a disposizione di un tavolo di discussione che si potrà sviluppare nei prossimi mesi.  Alla conferenza stampa hanno preso parte vicepresidente e segretario uscenti del Cnog, Elisabetta Cosci e Guido D’Ubaldo, e numerosi presidenti regionali che appoggiano il progetto riformista e la candidatura di Bartoli, tra cui Paola Spadari (Lazio), Gianluca Amadori ((Veneto) e Cristiano Degano (Friuli Venezia Giulia), e consiglieri nazionali uscenti, tra cui il Veneto Maurizio Paglialunga.

 

PROGRAMMA

   

A VERONA PROCESSI OFF LIMITS PER LA STAMPA, LA PROTESTA DI ORDINE E SINDACATO

Giovedì 18 Giugno 2020

«La decisione di escludere da tutte le aule penali i giornalisti priva i cittadini del diritto di sapere cosa accade nelle aule di giustizia». Lo denunciano Sindacato e Ordine dei giornalisti di fronte alla scelta della presidente del Tribunale di Verona, Antonella Magaraggia, di svolgere i processi a porte chiuse per via dell’emergenza coronavirus. Ciò, nonostante in altri Palazzi di Giustizia, come quelli di Venezia e Padova, sia stata operata una scelta di maggiore apertura, consentendo la partecipazione della stampa ai processi di maggiore importanza, nel rispetto delle norme di sicurezza.

«I giornalisti non chiedono privilegi, né pretendono di poter violare i protocolli per limitare il contagio: semplicemente chiedono una maggiore attenzione da parte degli uffici giudiziari per il loro lavoro e per il diritto dei cittadini a essere informati».
 

Ordine, la Segreteria riapre al pubblico su appuntamento

Lunedì 15 Giugno 2020

La Segreteria dell’Ordine dei giornalisti del Veneto riapre al pubblico su appuntamento. A partire da questa settimana, per definire le pratiche non gestibili da remoto, è possibile concordare un appuntamento con la Segreteria, telefonando dal martedì al giovedì, dalle 10 alle 13, al numero telefonico dell’Ordine (041-5242650) oppure contattando le segretarie, nella stessa fascia oraria, dal lunedì al venerdì, ai seguenti numeri cellulari: Cosetta Callegaro responsabile segreteria 331 6699377, Cristina Cini quote e iscrizioni all’Albo 334 6535945, Barbara Bari Formazione 331 6718282.

Leggi tutto

   
SIGef

Quote Albo 2020

Dal 1 febbraio più mora e spese 
Professionisti e Pubblicisti 120€ (pensionati vecchiaia o invalidità 60€)
Praticanti e Giornalisti Stranieri 120€
Iscritti Elenco Speciale 190€
Autocertificazione Pensionati
Ordine giornalisti del Veneto
C/C Bancario Crédit Agricole FriulAdria IBAN IT82I 05336 02045 000046578489 - BIC BPPN IT 2P 327
C/C Postale IBAN IT38B 07601 02000 000059179259 intestato a Ordine dei Giornalisti del Veneto