Ti trovi qui

Home

Gazzettino, redazioni chiuse e giornalisti costretti da Caltagirone a fare i fattorini

Domenica 17 Maggio 2020

Giornalisti del Gazzettino in agitazione per protestare contro la decisione dell'azienda di non voler avviare la riapertura delle redazioni, prorogando al contrario il regime di smart working fino a metà giugno, senza però fornire gli strumenti necessari a svolgere l'attività lavorativa. A tutt'oggi i giornalisti del Gazzettino sono obbligati a fare i fattorini in quanto i computer messi a disposizione dal gruppo Caltagirone sono in numero inferiore a quello dei redattori in servizio, con conseguente necessità di scambiarseli: in due mesi dall'inizio dell'emergenza, il Gazzettino continua a scaricare sui giornalisti l'onore di svolgere attività non previste, nonché di utilizzare gli strumenti personali per assicurare l'uscita del giornale.

SIGef

Quote Albo 2020

Dal 1 febbraio più mora e spese 
Professionisti e Pubblicisti 120€ (pensionati vecchiaia o invalidità 60€)
Praticanti e Giornalisti Stranieri 120€
Iscritti Elenco Speciale 190€
Autocertificazione Pensionati
Ordine giornalisti del Veneto
C/C Bancario Crédit Agricole FriulAdria IBAN IT82I 05336 02045 000046578489 - BIC BPPN IT 2P 327
C/C Postale IBAN IT38B 07601 02000 000059179259 intestato a Ordine dei Giornalisti del Veneto