Ti trovi qui

Home > News > Il 3 maggio la giornata mondiale per la libertà di stampa: mobilitazione a Venezia

Il 3 maggio la giornata mondiale per la libertà di stampa: mobilitazione a Venezia

Venerdì 28 Aprile 2023

Il giornalismo non è un crimine, giornata mondiale per la libertà di stampa: il 3 maggio a Venezia. Mobilitazione dell'Ordine dei Giornalisti del Veneto e del Sindacato giornalisti Veneto, dei gruppi di specializzazione, del Gruppo giornalisti pensionati veneti, delle assostampa provinciali, per porre l’attenzione sui tanti bavagli che limitano l’esercizio di cronaca e il dovere di informare insieme al diritto di essere informati: carcere, minacce, intimidazioni, leggi come quelle sulla presunzione di innocenza o sull’oblìo, cessioni di testate e concentrazioni proprietarie. E fra i bavagli più subdoli e odiosi c’è quello del lavoro precario, del ricatto occupazionale, dello sfruttamento fuori le redazioni ma ormai anche dentro, del disvalore professionale.

L’appuntamento per il sit-in di testimonianza e militanza per chi intenda partecipare è alle 10.30 in campo San Bartolomio.

L’iniziativa, nata dalla collaborazione tra Fnsi, Articolo 21 e Ordine regionale dei giornalisti è nell’ottica del coinvolgimento dell’opinione pubblica, delle cittadine e dei cittadini, perché si deve comprendere e far comprendere che l’informazione libera e professionale è un bene comune, e un patrimonio pubblico. Ci sarà una staffetta ideale con gli eventi gemelli e contemporanei in programma a Napoli, Roma e Milano. Saranno presenti, tra gli altri, Giuseppe Giulietti, fondatore di Articolo 21 ed ex presidente Fnsi, Giuliano Gargano, presidente dell’Ordine regionale dei giornalisti e Monica Andolfatto, segretaria del Sindacato Veneto e componente giunta Fnsi.

Saranno esposti uno striscione con lo slogan “Il giornalismo non è un crimine” e cartelli con i nomi dei sei giornalisti in carcere in Europa con l’accusa di spionaggio come denunciato Federazione europea dei giornalisti: Pablo Gonzàles in Polonia, Evan Gershkovich in Russia, Katsiaryna Andreeva in Bielorussa, Vladislav Yesypenko nella Crimea occupata, Ivan Safronov in Russia e Julian Assange nel Regno Unito.

Quote Albo 2023

Fino al 31 gennaio 2023
Professionisti e Pubblicisti 120 € [pensionati anzianità (dopo i 67 anni), vecchiaia o invalidità 60 €]
Praticanti e Giornalisti Stranieri 120 €
Iscritti Elenco Speciale 190 €
Autocertificazione Pensionati
Ordine giornalisti del Veneto
- C/C Bancario Crédit Agricole FriulAdria IBAN IT84D0623002045000015123784
- PagoPA (istruzioni)
Dal 1 febbraio più mora e spese

Le testate venete

SCARICA