Ti trovi qui

Home > News > L'indagine sull'atto intimidatorio al collega Gervasutti

L'indagine sull'atto intimidatorio al collega Gervasutti

Domenica 13 Agosto 2023

Un ex senatore leghista vicentino è accusato di essere il mandante dei cinque colpi di pistola che, nell'estate del 2018, furono esplosi contro l'abitazione del giornalista Ario Gervasutti, ex direttore del Giornale di Vicenza, oggi capo redattore de Il Gazzettino. Lo riporta l'agenza ANSA, che riprende un articolo del Gazzettino di oggi, domenica 13 agosto. La circostanza emergerebbe dalla chiusura di un filone d'inchiesta della Procura antimafia di Venezia sulle infiltrazioni della 'ndrangheta calabrese tra Vicenza e Verona. Secondo gli inquirenti, l'atto intimidatorio sarebbe stato commissionato allo scopo di 'punire' Gervasutti per una serie di articoli che aveva dedicato all'azienda dell'ex senatore. L'Ordine ribadisce la propria vicinanza al collega Gervasutti, oltre a esprimere preoccupazione per quanto emerge dall'indagine. 

Quote Albo 2023

Fino al 31 gennaio 2023
Professionisti e Pubblicisti 120 € [pensionati anzianità (dopo i 67 anni), vecchiaia o invalidità 60 €]
Praticanti e Giornalisti Stranieri 120 €
Iscritti Elenco Speciale 190 €
Autocertificazione Pensionati
Ordine giornalisti del Veneto
- C/C Bancario Crédit Agricole FriulAdria IBAN IT84D0623002045000015123784
- PagoPA (istruzioni)
Dal 1 febbraio più mora e spese

Le testate venete

SCARICA